ALCUNI CONSIGLI E INFO, PER RISPARMIARE TEMPO, SOLDI e SONNO.

PICCOLI PEZZI / DISTANTA TRA LINEE DI TAGLIO ? Tieniti sopra 1mm

Devi sapere che durante il taglio, il laser “mangia” del materiale. La quantità di materiale che viene mangiato durante il taglio, cambia a dipendenza di molti fattori, ma quelli principali sono: il tipo di materiale, lo spessore del materiale, la distanza focale dal materiale.  Perché in base al materiale, più duro o più morbido, più spesso o più sottile, richiede una potenza maggiore o minore, maggiore sarà la potenza, maggiore sarà la parte che si andrà a perdere. Di questo bisogna tenerne conto durante il disegno del tuo modello.

Per pezzi “normali” come facciate, con finestre ecc non ci sono problemi, i problemi sorgono quando bisogna fare pezzi molto piccoli e precisi, come ad esempio ringhiere e cose simili.  Allora come fare? Ok, considera questo; quando disegni le linee nel tuo file, ogni volta che il laser passa seguendo la linea, mangia mediamente 0.20mm, quindi per fare un esempio, tagliando una ringhiera, se passa una volta a sinistra e poi ripassa vicino a destra, 0.20mm+0.20mm diventano già 0.40mm, se la tua ringhiera era disegnata a mezzo mm (0.50mm) di spazio tra una linea e l’altra, in pratica del pezzo reale non resterà nulla, circa 0.10mm di materiale che sicuramente prenderà fuoco e si brucerà.

Quindi il consiglio é di tenerti ad almeno 1mm di distanza tra una linea di taglio e l’altra per avere un pezzo che riuscirai a maneggiare.

ATTENZIONE: PICCOLI PEZZI, FERMI DOVE SIETE!

La griglia.. Devi sapere che il materiale che verrà tagliato al laser, poggia su un`apposita griglia, detta a “nido d`ape”. Ogni cella ha una grandezza di circa 15x20mm, dunque tutti i pezzi che sono piu piccoli di questa misura o che cadranno nella griglia andranno persi e non é possibile recuperarli, anche perché con i vari passaggi del laser si bruciano.  Come si fa? Se hai dei piccoli pezzi continua a leggere, puoi evitare che cadino andando persi..

Il calore.. Devi sapere che quando il laser va a tagliare un area in cui vi é un alta concentrazione di pezzi/pezzettini, va a scaldare quella zona, aumentando la possibilità di avere delle dilatazioni termiche del materiale, che comincerà quindi a curvarsi. Questo curvamento del materiale causa un cambio del punto focale (la distanza standard che ci deve essere tra la lente e il materiale per avere un taglio ottimale) il che può andare a influenza pesantemente la qualità del taglio.

L`aria soffiante! Nel taglio laser é necessario un getto di aria che punta dritto nell’impatto sul materiale del raggio laser, questo può causare lo spostamento dei pezzetti appena tagliati o in corso di taglio, causando imprecisioni e disastri.

ALLORA COME FARE? Pezzi piccoli, fermi dove siete! (vale farlo solo per quelli che ti servono) Per evitare dunque che i piccoli pezzi cadino nella griglia, si pieghino troppo e non vengano tagliati bene oppure vengano sparati ovunque per il getto d`aria, la soluzione consiste in un buon disegno. ovvero: Lascia “aperta” una parte del disegno! Ovvero il laser non taglierà quella parte e quindi il pezzo resterà attaccato alla tavola, non cadrà e molto probabilmente non si rovinerà! Ad esempio nelle immagini qui vicino vedi la parte cerchiata in verde, ha tutto un lato a cui manca un linea, quello é il lato più comodo perché puoi staccare tutti i pezzi con un semplice “colpo di taglierino” tagliando in linea retta con un righello.. Nota: anche per i grandi pezzi come ad esempio per listelli lunghi e stretti, che vengono disegnati tutti vicini/attaccati é sempre meglio lasciare 2 parti (le più piccole) aperte, ovvero non tagliate, così non si sposteranno e non si avranno dei listelli storti.

ALCUNI CONSIGLI SU COME RISPARMIARE TEMPO DI TAGLIO LASER E SOLDI..

Come risparmiare tempo ? Ogni linea che disegni, il laser la segue per effettuare un taglio/incisione, impiega del tempo. Quindi (sempre che dalla parte di disegno convenga, perché non ci si impieghi troppo a disegnare in questo modo i pezzi..) é possibile utilizzare un solo taglio che può essere utile per più pezzi! Ovvero attaccando i pezzi. Nelle immagini di fianco troverai alcuni esempi..

MA attenzione alle doppie linee! Altrimenti é tutto vano! Se ad esempio avvicini semplicmente due rettangoli, unendoli per un lato, in quel lato ci saranno delle “doppie linee”, una sopra e l’altra sotto. Cosa significa? Che il laser in quel punto poteva risparmiare tempo ma di fatto passerà 2 volte, vanificando il risparmio di tempo. In tutto il file devi assicurarti che non ci siano doppi livelli con più linee una sotto l’altra, se ad esempio in qualche punto ci sono 5 linee una sotto l’altra, il laser passerà 5 volte! 

AutoCAD il comando OVERKILL Nel programma di AUTOCAD ad esempio vi é una funzione chiamata overkill che permette di rimuovere duplicati/sovrapposti – Istruzioni overkill sul sito Autocad.

ArchiCAD, consolidamento linee per archicad potrebbe essere utile l’utilitto di consolidamento linee, qui una pagina di istruzioni dal sito archica, oppure l’utilizzo di un Add-one Check Duplicates link al sito graphisoft

Non attaccare i pezzi al rettangolo di margine nero! (come immagine con segni viola)
Mantieni almeno un paio di mm di distanza dal rettangolo di bordo nero che delinea l’area massima di taglio della tavola, se attaccherai i tuoi pezzi a quella linea, non verranno tagliati!